La solitudine dell’Overlord

Saradyn in fiamme

La serata promette bene.

Saradyn in fiamme, l'ho guardata, non sembra male per l'oscuro signore.

La volta prima (vedi la fuga di Urthko) avevo vinto con il tipico inganno dell'oscuro signore e mi ero preso un paio di ragnatele...

La carta non sembra male, praticamente riesco a bloccare tutti i miei carissimi eroi (che, a parte Trenloe, Stefano il cavaliere, non è proprio la caratteristica migliore).

In pratica Alric, fortissimo, avanza, anche se è un po' bradipo (se ho fortuna con le carte scatto, però...). Tutte le tessere da cui esce si incendiano! Quello che c'è dentro sparisce e tutti i giocatori cadono nell'abisso (una stanza non collegata) dove vengono attesi da due batterie di mostri a scelta e Elyza.

Se gli eroi trovano la chiave e muore Elyza aprono l'uscita. All'inizio "trasportano" due personaggi: Helena (se la trovo mi ferisce a nastro tutti i mostri a raggio e fa guarire gli eroi) e Tyrus (il maledetto bambino-prodigio che mi trovo sempre in mezzo ai peperoni, se lo trovo ho vinto...). Stefano e Luca Tomble (l'ombroso) si prendono un segnalino a testa... io penso che avranno messo Tyrus su Stefano che è quasi indistruttibile...

Per decidere mi mandano in un angolino (mezzo metro quadro) mentre loro se la ridono e se la cantano (solo uno che ha fatto l'Overlord può capire la tua solitudine).

Dopo un po' mi richiamano (meglio... chiedo di rientrare) e vado alla pesca delle carte. La fortuna mi sorride... una carta scatto, una ragnatela e due trappole a filo... oltretutto durante il viaggio gli eroi si beccano una ferita e due fatiche (vinco a mani basse, credo).

Inizia la tiritera classica degli eroi: "E' impossibile", "Come fanno a testare gli scenari?", "Quelli della FFG mi sono scaduti...", e via di questo passo. Quasi quasi ci credo anch'io... ed è la mia fine.

Scelgo i Corazzati (per aiutare Elyza se subirà dei danni, infatti possono sostituirsi ad un bersaglio) e gli spettri (wraith), convinto di poter facilmente isolare e ammazzare più eroi o un eroe più volte.

In effetti i miei occhi si erano concentrati su Luca Avric Albright, un bardo forte ma a volte poco sul pezzo.

Vedo anche Tomble Burrowell da solo, potrei con Alric e una carta scatto tentare di dargli uno scossone (ha anche un segnalino ma ho paura che si porti dietro Helena).

Ma il mio obbiettivo era il bardo, l'anello debole... Alric si porta lontano e il bardo cade... ahah!

Tocca agli eroi e il bardo (non ci credo ancora adesso) con 2 azioni di attacco mi butta giù 2 wraith!!!

Poi gli mando incontro tutti quelli che ho lì e... incredibile, rimane in vita!!! Con due gruppi di mostri (più Elyza) non sono riuscito ad ammazzare un cacchio di bardo!!! Capisco che la serata può girare male...

Non morendo gli eroi si consultano... ma noi cosa stiamo su a fare? Possiamo scendere nell'abisso e si lanciano.

Mi lasciano un po' di sasso, libero i ragni e (primo grosso errore) non faccio scendere Alric nella mischia (e invece butto giù 4 ragni).

Turno eroi, tutti addosso ad Elyza. Ma io ho il corazzato (l'ho messo apposta), è a 2 aree da Elyza, mi ricordo che la sua carta parlava di linea di vista. Al primo attacco esclamo: "Uso il corazzato per prendere danni al posto di Elyza" e gli eroi: "Eh, no, leggi meglio la carta...".

Impallidisco... riguardo... il corazzato può sostituirsi ad un mostro attaccato solo se è adiacente (secondo grave errore).

BUM! Elyza non fa nemmeno uno sforzino con il suo dado grigio e plumbeo... e cade rovinosamente... il resto è storia, io mando nell'abisso Alric ma è troppo tardi perchè prima che possa rientrare in gioco gli eroi trovano la chiave e vincono!

Vittoria giusta e onesta... errori troppo gravi. Son convinto comunque che verso la fine dell'atto gli eroi sono veramente troppo pompati e avrebbero vinto comunque.

Trovo anche questo articolo su bgg che mi consola:

Soprattutto quando dice:

Game over and not one monster got a single chance to hit. I was absolutely crushed. I figured the heroes would manage to escape but I was at least hoping for a good fight first.

E che l'atto II abbia inizio (e che i mostri siano con te).

 

Un pensiero riguardo “La solitudine dell’Overlord

  • 9 maggio 2017 in 16:44
    Permalink

    “Ma il mio obbiettivo era il bardo, l’anello debole…” detto anche il traditore al soldo dell’overlord.

    MA, per nostra fortuna, conoscendolo, lo abbiamo riprogrammato usando lo sperimentato metodo rieducativo Khmer, fino ad ottenere un prodotto finale libero da ogni influenza esterna e permeabile alle nostre strategie, che prevedono, soprattutto, il suo sacrificio quale gesto a lui più congeniale, al fine del compimento del NOSTRO bene superiore.

Lascia un commento